Snowboard

Le 10 migliori regole dello snowboard

Le 10 migliori regole dello snowboard

Lo snowboard è uno sport invernale che piace a molti, con regole sia formali che informali che i partecipanti devono osservare. Anche i principianti dovrebbero considerare l’etichetta della montagna e la regola del traffico “non scritta”. I pattinatori professionisti hanno più regole da considerare quando competono e questo elenco aiuterà a spiegare le sfumature che li accompagnano.


Quali sono le regole più importanti dello snowboard?

  1. Regolamento Slalom/Slalom Gigante
  2. Regole dell’halfpipe
  3. Regole dello snowboard
  4. Grandi basi aeree
  5. Regole dello stile di pendenza
  6. Regolamento snowboard
  7. Basi per attrezzature
  8. Regole di sanzione
  9. Regole di squalifica
  10. Regole di qualificazione olimpica

1. Regole dello zig zag gigante

Lo slalom parallelo gigante è stato un punto fermo ai Giochi invernali dal 1998 e l’evento è composto da due skateboarder che gareggiano fianco a fianco su binari simili mentre tentano di manovrare attraverso pali ancorati nel terreno, chiamati “cancelli”.

L’evento di slalom olimpico è composto da quattro parti, a partire dal round di qualificazione in cui lo snowboarder può prendere due round. Quindi, i due tempi vengono combinati e gli atleti con i 16 tempi cumulativi più alti avanzano frontalmente al round di eliminazione. La corsa ad eliminazione consiste in una sola manche e chi taglia per primo il traguardo avanza al round successivo. I concorrenti rimanenti partecipano quindi a un altro round di eliminazione testa a testa in cui viene applicato lo stesso formato, restringendo il pool a quattro concorrenti rimanenti. Una volta determinati gli ultimi quattro, si tiene la medaglia finale. Nella finale delle medaglie, i concorrenti del 1° e 2° posto del round di eliminazione finale competono testa a testa per determinare i posti della medaglia d’oro e d’argento. Il terzo e il quarto pattinatore gareggiano per il bronzo e il quarto posto.

2. Regole dell’halfpipe

L’evento Halfpipe presenta un campo a forma di U costruito con la neve, simile a un tubo tagliato a metà. Le pareti sono alte tra 18 e 22 piedi a seconda della competizione e gli atleti vanno avanti e indietro, lanciandosi in aria per eseguire acrobazie registrate. Una squadra di sei giudici fissa il punteggio di ogni atleta tra 1 e 100 e, per garantire la precisione, il punteggio più alto e quello più basso vengono eliminati. I restanti quattro punteggi vengono mediati insieme per un punteggio finale in ogni set. Il punteggio dipende da cinque fattori: ampiezza, difficoltà, varietà, implementazione e progressione. La competizione olimpica consiste in un round di qualificazione e un round finale di 12 atleti con i punteggi più alti delle qualificazioni.

3. Regole per lo snowboard

La Croce di ghiaccio è stata aggiunta ai Giochi Olimpici in occasione dei Giochi Invernali del 2006 a Torino. Conosciuto anche come boardercross dai fan, l’evento consiste in 4-6 snowboarder che gareggiano contemporaneamente su una pista predeterminata piena di ostacoli. Il tracciato, solitamente stretto e caratterizzato da ostacoli come salite, salti e avvallamenti, mette alla prova abilità di alto livello come velocità, equilibrio e manovrabilità. Sebbene i corridori non siano registrati, esistono regole per garantire equità e sicurezza. Ciò include vietare intenzionalmente il contatto con altri corridori e impedire deliberatamente a un concorrente di ribaltarsi rallentando.

4. Grandi basi aeree

Il Comitato Olimpico Internazionale ha deciso di includere il Great Air Event nelle Olimpiadi Invernali 2018, un evento di nuoto libero in cui i corridori scendono da una rampa di partenza e tentano tre acrobazie. Gli snowboarder ottengono solo un tentativo in questo evento. Gli atleti guadagneranno velocità sul pendio e inizieranno una volta che avranno guadagnato abbastanza slancio. I Giochi invernali di Pyeongchang prevedevano una pendenza di 49 metri con un angolo massimo di inclinazione di 40 gradi. Una volta in aria, il pilota continuerà a eseguire i suoi tre set e sarà giudicato da una giuria per difficoltà, esecuzione, ampiezza e atterraggio per determinare il suo punteggio.

5. Regole dello stile di pendenza

Dai Giochi invernali del 2014 a Sochi, lo snowboard è diventato uno degli sport più popolari del pattinaggio artistico. Lo Slopestyle coinvolge i ciclisti che percorrono un sentiero che presenta ostacoli come binari, salti e altre caratteristiche del parco. L’obiettivo del concorrente è finire il percorso mentre esegue una routine composta da diversi trucchi e grind per segnare il maggior numero di punti su 100. I punti sono segnati e determinati da originalità, ampiezza, difficoltà, progressione o flusso ed esecuzione del trucco. Una squadra di sei giudici valuta i concorrenti e i punteggi più alti e più bassi vengono eliminati per garantire l’accuratezza.

6. Caratteristiche dello skateboard

Vengono utilizzate tavole e regolamenti diversi a seconda del tipo di competizione, evento o tipo di pilota in cui ti trovi. Negli eventi freestyle come l’half-pipe, l’inclinazione e il big air, le tavole sono spesso corte, larghe e flosce per consentire trick, aumentare l’equilibrio e consentire allo snowboarder di pedalare in qualsiasi direzione. La parte anteriore e la coda della tavola sono curve verso l’alto per facilitare il decollo e l’atterraggio in entrambe le direzioni. Per lo slalom gigante parallelo, le tavole sono generalmente più lunghe di uno skateboard standard, sono generalmente solide e strette e hanno un dorso quadrato con un avampiede basso. Snowboard Cross utilizza una combinazione di questi due stili. Mantiene una forma estesa pur essendo rigido per aiutare con la stabilità. Come regola generale, più alto o più pesante è il giocatore, più alto dovrebbe essere lo skateboard.

7. Basi dell’attrezzatura

 

L’attrezzatura utilizzata nel pattinaggio artistico dipende dall’evento a cui partecipano i pattinatori e dalle preferenze individuali. L’equipaggiamento di solito consiste in cravatte, stivali, caschi e occhiali. La maggior parte degli snowboarder utilizza scarpe morbide e lacci elastici che consentono un’ampia gamma di movimenti e forniscono supporto per piede e caviglia; Anche gli scarponi da snowboard alpino forniscono supporto ma hanno un esterno in plastica dura. Il loro legame blocca saldamente il piede del cavaliere in posizione. Nello sci di fondo, il tipo di allacciatura utilizzata dipende dalla scarpa. Un ciclista con scarpe morbide utilizzerà cravatte elastiche, mentre un ciclista con scarpe rigide utilizzerà cravatte che le fissano saldamente alla tavola. Tutti i motociclisti dovrebbero indossare un casco, ma dipende da loro; Gli occhiali protettivi sono opzionali, non obbligatori.

8. Regole di sanzione

La maggior parte degli eventi alle Olimpiadi invernali hanno arbitri per la registrazione e parte delle loro stazioni di servizio per garantire che non si verifichino sanzioni durante la competizione. Queste penalità possono variare a seconda dell’evento, ma incidono tutte negativamente sull’esito dell’atleta in questione. Ad esempio, in uno slalom gigante e in uno slalom gigante, un corridore potrebbe ricevere una penalità per aver chiamato il cancello durante la corsa. In altri eventi come lo stile big air e downhill, l’avversario può ricevere penalità per atterraggio improprio delle sue prese e caduta dopo aver toccato terra dopo l’atterraggio. Queste penalità vengono prese in considerazione nel punteggio del giocatore dopo le rispettive corse e rimuoveranno retroattivamente i punti dal punteggio finale. Il numero esatto di punti rimossi è a discrezione del giudice.

9. Regole di squalifica

I pattinatori artistici possono essere squalificati dalle competizioni per varie azioni a seconda del tipo di evento. Negli eventi Halfpipe, una pausa di più di 10 secondi nel mezzo è un invalidamento automatico e il passeggero deve fermarsi immediatamente. In uno slalom parallelo gigante, puoi essere squalificato per azioni come una falsa partenza, disturbare un avversario mentre corri, passare attraverso il cancello sbagliato, non eseguire una svolta all’esterno del cancello e non terminare la corsa almeno con un piede fissato sulla tavola. Lo spettacolo di pattinaggio è un po’ più rilassante, ma qualsiasi contatto intenzionale con il “leader di gara” o altri corridori in un modo che impedisce intenzionalmente che un avversario cerchi di passare può comportare la squalifica dopo la gara.

10. Regole di qualificazione olimpica

Alcuni considerano le Olimpiadi invernali l’apice delle competizioni di pattinaggio artistico. La FIS tiene competizioni come i Campionati del Mondo e la Coppa del Mondo tra gli anni olimpici. La classifica in questi tornei determina il numero di siti che ogni paese può assegnare ai propri corridori ai Giochi Olimpici, chiamato “quota”. La maggior parte delle squadre ha requisiti o criteri specifici che devono essere soddisfatti per qualificarsi alle competizioni olimpiche. Il Team USA identifica e seleziona i suoi membri attraverso criteri oggettivi, in particolare attraverso le classifiche FIS, le competizioni internazionali e il posizionamento nelle competizioni statunitensi come l’Aspen Grand Prix e gli eventi Visa Big Air.

Istruzioni

Lo snowboard è uno sport di montagna simile allo sci, ma con una grande tavola attaccata al piede del pilota invece di due sci stretti. Gli snowboarder scendono dalla montagna a “S”, i loro movimenti si concentrano maggiormente sulle curve in punta e tallone che scolpiscono orizzontalmente sulla collina e si concentrano su curve aggraziate e controllate. Lo snowboard è stato inizialmente sviluppato negli Stati Uniti tra il 1960 e il 1970 ed è diventato uno sport olimpico invernale nel 1998.

Quali sono le regole per lo snowboard?

 

Il galateo dello snowboard è un insieme di regole non scritte su come gli altri sciatori possono passare la montagna in modo rispettoso e sicuro. In montagna, indipendentemente dallo sci o dallo snowboard, la regola pratica per il passaggio è sempre che la persona sotto abbia la precedenza. La persona sotto di solito non può vedere gli altri pattinatori che si avvicinano dietro di loro quando tentano di passare, quindi è tua responsabilità assicurarti di non imbatterti nella persona di fronte a te se vuoi sorpassarla. Assicurati di adottare un approccio ampio quando passi e di dare a tutti quelli che superi un ampio spazio per assicurarti che nessuno si ferisca in un potenziale incidente.

Quali sono i diversi tipi di discipline del pattinaggio artistico?

 

Quando si parla di discipline diverse, il pattinaggio artistico non manca; Le Olimpiadi riconoscono sei discipline separate di pattinaggio artistico. Le prime due discipline riconosciute sono state le gare di slalom gigante e half pipe maschile e femminile ai Giochi di Nagano nel 1998, e l’ice cross è stato aggiunto ai Giochi invernali di Torino 2006. Dopo il continuo aumento di popolarità e successo del pattinaggio artistico alle Olimpiadi, la discesa libera, lo slalom parallelo e i principali eventi aerei sono stati aggiunti rispettivamente ai Giochi invernali del 2010, 2014 e 2018.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button